“Aprile dolce dormire”

Hai presente quelle giornate in cui ti svegli piena di energia e vitalità?
Io NO.. oggi decisamente NO!!


Mia nonna, con il suo sorriso e i suoi occhi cerulei, ricordo che in questo periodo mi diceva sempre:

Aprile dolce dormire


Ma qual è il significato di questo proverbio? Girovagando in rete ho scoperto che questa espressione popolare oltre a collegarsi alle condizioni metereologiche ha anche un riscontro scientifico: le giornate vengono riscaldate dal tepore portato dal mese di Aprile, godiamo di un’ora in più di luce grazie all’arrivo dell’ora legale e questo comporta per il nostro organismo uno dispendio di energia superiore che in risposta richiede maggior riposo.
Secondo alcuni l’origine del nome Aprile deriva dal latino “aperit”, appunto aprire.
E’ il mese in cui si schiudono le gemme, sbocciano i fiori e la natura si risveglia. E proprio per rimanere in tema con la nuova stagione voglio condividere con te questa card.

L’ho creata in occasione del compleanno di una mia cara amica e per rispecchiare la sua personalità l’ho voluta realizzare utilizzando uno stile semplice e pulito.

Ho timbrato i fiori utilizzando i clear stamps Altenew con un tampone resistente all’acqua sulla carta acquerellabile Canson e li ho colorati con i pennarelli Zig Clean Colour Real Brush. Questi pennarelli sono a base d’acqua e hanno la caratteristica di avere come punta un vero e proprio pennello. I colori sono sfumabili tra loro ma per un effetto più delicato si può utilizzare l’acqua come ho fatto io.
Su una card ricavata da un Bazzil bianco ho spruzzato il colore fucsia della linea INK Extreme di Tommy, ho applicato una striscia di washi tape glitterato e, utilizzando del biadesivo spessorato, ho applicato i fiori in rilievo.
Ho fatto qualche schizzo nero con il colore spray della Kesi’art ed infine ho decorato con qualche enamel dots della Prima Marketing.
All’interno del fiore ho voluto applicare una goccia di Nuvo per dargli maggiore tridimensionalità.
Il sentiment fa parte della linea della My Favourite Things.
Il bordo della card l’ho fatto semplicemente a mano utilizzando un tratto pen nero.

Alla mia amica è piaciuta molto, tu cosa ne pensi?


Voglio salutarti lasciandoti i versi di Emily Dickinson, una poetessa statunitense del XIX secolo:

A ogni incontro con la primavera
non so star quieta – sorge il desiderio
antico, un’ansia mista ad un’attesa,
una promessa di bellezza
e una gara di tutto il mio essere
con qualcosa che in essa si nasconde.
Quando la primavera svanisce
v’è il rimorso di non averla guardata abbastanza

Baci,
Michi

2 commenti

  1. A me piace tantissimo! Ti seguirò volentieri per scoprire varie tecniche e strumenti di scrapping. Da poco ho scoperto la bellezza delle cards e ora che mia figlia le vuole fare, mi sto avvicinando anch’io :).

    Mi piace

    • Ciao Agnieska, sono felice ti piaccia e sono onorata di averti introdotta in questo mondo! Sai, creare una card per noi scrappers è donare un pensiero gentile, e questa è la cosa più bella!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.